«

»

Gen 31

Il contagio emotivo corre su Facebook

Nella comunicazione quotidiana con gli altri abbiamo la tendenza a imitare in modo automatico e sincronizzare espressioni facciali, vocalizzazioni, posture e movimenti con quelli di un altra persona e di conseguenza convergere emotivamente (Hatfield, Cacioppo e Rapson, 1994; p.5 cit. in Bakker e Westman 2008). Ovvero conversando con gli altri, in modo del tutto inconsapevole, imitiamo le loro espressioni facciali, le voci, le posture e i comportamenti degli altri. Questo può avvenire anche attraverso un processo cognitivo consapevole con il quale cerchiamo di sintonizzarci sulle emozioni altrui, quando cioè cerchiamo di immaginare come ci si potrebbe sentire nei panni dell’altro e, di conseguenza  esperire gli stessi sentimenti. Uno studio recente ha dimostrato che il contagio emotivo passa anche attraverso la rete, in particolare sembra che questo corra su Facebook, vediamo come:

Il contagio emotivo corre su Facebook